“L’ISTERIA COLLETTIVA DEGLI ABUSI SESSUALI” – V

IL PATETICO TENTATIVO DI RIABILITARE GARDNER

A pag. 21 l’esegeta di Gardner arriva a scrivere:

«Gardner è molto odiato da tanti soggetti interessati coinvolti nell’epidemia degli abusi talora non laureati o non molto professionali, sovente disturbati e persino deliranti, sovente economicamente coinvolti ed interessati

Cominciano dall’ultima accusa, i risvolti economici.

Di recente è comparso in Facebook, sulla bachea di un padre separato, un post illuminante in tal senso.

ab4

Se ne deduce che l’interesse economico, e ragguardevole a quanto pare, sta nelle associazioni dei padri separati e nei professionisti a loro vicini, che soffiano sul fuoco della PAS. Auspichiamo, naturalmente, che qualcuno si prenda la briga, prima o poi, di svolgere un’accurata indagine su queste associazioni, sul possesso dei requisiti di attività non lucrative di utilità sociale che esse dicono di svolgere, sui loro bilanci, sulle fonti di reddito dei dirigenti di queste associazioni, ecc. Se hanno le carte in regola, come dicono, dovrebbero loro per primi pubblicare i bilanci e le dichiarazioni dei redditi di ciascuno.

Ma non è di questo che ci preme parlare.

A pag. 19 l’esegeta cerca di argomentare, alquanto pateticamente, che la cosiddetta terapia della minaccia, e cioè la collocazione del minore in una struttura per venire de-programmato, o resettato, secondo la vulgata italiana degli psicologi pro-PAS, o scollegato dai suoi affetti, secondo altra interpretazione dei Servizi sociali della capitale, non sarebbe una proposta di Gardner ma un’invenzione dei Tribunali dei minori in Italia. Aggiunge anzi che il concetto di terapia della minaccia non è rinvenibile in alcuna pubblicazione di Gardner.

Possibile, non perdiamo certo il nostro tempo a leggere le idiozie di Gardner manco fosse un premio Nobel meritevole di essere studiato; di fatto la sua proposta terapeutica è quella di usare le minacce contro madre e figli, poi la chiami come gli pare la sostanza è che con le minacce non si cura alcunché. Lo abbiamo spiegato in tutte le lingue e secondo tutti i codici comunicativi possibili, se siete tordi, con tutto il rispetto per i tordi, non possiamo farci nulla: http://www.alienazionegenitoriale.org/0017.htm

Una risposta a ““L’ISTERIA COLLETTIVA DEGLI ABUSI SESSUALI” – V”

  1. Ma … questo e’ lo stesso Borromeo che ha ‘guidato’ (gli e’ stata data la resoonsabilita’ dal M5S) i rappresentanti delle associazioni dei padri nel processo di scrivere la legge sulla bigenitorialita’. Sara’, il Borromeo, presente alla presentazione del ddl il 10 Dicembre?

I commenti sono chiusi.